Rinunciare alla proprietà del cane

Rinunciare alla proprietà del cane

Chi possiede un animale domestico è responsabile della sua salute, del suo benessere e deve impegnarsi ad accudirlo per tutta la sua vita. Purtroppo, è possibile che a causa di gravi imprevisti le persone siano costrette a dover rinunciare all'animale d’affezione, dal quale non avrebbero mai pensato di doversi separare.
In questi casi il proprietario impossibilitato a gestire il proprio animale domestico, invece che compiere gesti di estrema inciviltà come l’abbandono, può rinunciare alla proprietà dell'animale chiedendo al Comune di occuparsene.

Approfondimenti

Sanzioni per l'abbandono di animali

La Legge 20/07/2004, n. 189, art. 1, com. 3 ha introdotto pesanti sanzioni per chi abbandona animali domestici; il reato è infatti punito con l'arresto fino ad un anno o con una ammenda da 1.000,00 a 10.000,00 €.

In Comune di Cremona…

Il servizio è rivolto ai proprietari residenti nel Comune di Cremona o in un Comune tra quelli convenzionati con il Comune di Cremona per la gestione in del servizio di custodia e cura dei cani vaganti e randagi.

Il proprietario deve dimostrare:

  • di essersi impegnato personalmente a trovare una soluzione alternativa all'affidamento dell'animale al Comune
  • i gravi motivi che rendono impossibile gestire l'animale.

Solo nel caso questo tentativo non sia andato a buon fine è possibile presentare al Comune la domanda di rinuncia.

Per il cambio di proprietà del cane è necessario rivolgersi al distretto veterinario dell'ATS (ex ASL).

Se vuoi accedere subito al modulo telematico per l'avvio della procedura, vai più avanti nella sezione “servizi”.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in