Autenticare la sottoscrizione degli atti di vendita di beni mobili registrati

Autenticare la sottoscrizione degli atti di vendita di beni mobili registrati

I beni mobili registrati sono quelli identificati dal Codice Civile, art. 2683:

Il Decreto legge 04/07/2006, n. 223, art. 7 ha stabilito che:

L'autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione di beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi può essere richiesta anche agli uffici comunali [...].

Una volta predisposti gli atti di vendita secondo le indicazioni reperibili sul sito dell'Automobile Club d'Italia è possibile recarsi presso gli sportelli di un qualsiasi Comune per ottenere l'autenticazione della firma.

In Comune di Cremona…

Requisiti soggettivi:

  • Proprietari maggiorenni capaci di intendere e di volere, previo accertamento dell'identità.
  • Per gli interdetti la firma è apposta dal tutore, previa verifica del decreto di nomina.
  • Per chi non sa o non può firmare, il pubblico ufficiale ne prende atto, previo accertamento dell'identità e della volontà a sottoscrivere del dichiarante, apponendo la dicitura "non in grado di firmare".

Requisti oggettivi:

  • E' necessario presentare il Certificato di Proprietà, compilato nei riquadri M e T. In particolare il venditore deve redigere l'atto di vendita sul retro del Certificato di Proprietà indicando i dati dell'acquirente (cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo, codice fiscale) e prezzo di vendita.
  • Nel caso in cui il venditore non sia in possesso del Certificato di Proprietà del mezzo, deve presentare il Foglio Complementare e predisporre una dichiarazione unilaterale di vendita.
  • In caso di legale rappresentante di società a cui risulta intestato il mezzo deve essere presentato anche l'atto che legittima la firma (visura camerale).
  • In caso di nomina a vendere tramite procura si deve produrre all'ufficio Anagrafe l'originale di tale atto.

Approfondimenti

Registrazione del passaggio di proprietà
L'acquirente, in seguito alla autentica della firma presso l'ufficio Anagrafe deve registrare il passaggio di proprietà entro i 60 giorni successivi, recandosi presso un Pubblico Registro Automobilistico (PRA).; infatti con la sola autentica della firma presso l'ufficio Anagrafe il passaggio di proprietà non è completato. Se il passaggio di proprietà non viene registrato, il venditore resta intestatario del veicolo e risponde delle conseguenze collegate al presunto possesso ed uso del veicolo.

Per ufficio di riferimento, responsabilità e tutela, atti normativi comunali ed eventuali approfondimenti visita la scheda sul sito internet del Comune.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Certificati e documenti
Io sono: Automobilista