Dichiarazione TARI per utenze domestiche
( La dichiarazione, redatta su modello messo a disposizione dal comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; in tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni. urn:nir:stato:legge:2013-12-27;147~art1 )

La dichiarazione TARI per utenze domestiche deve essere presentata per l'inizio, la variazione e la cessazione di occupazione di qualsiasi unità immobiliare, per la sussistenza delle condizioni per ottenere agevolazioni o riduzioni, per il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni o riduzioni.

La dichiarazione deve essere presentata dall'intestatario della scheda di famiglia nel caso sia residente, in caso contrario dall'occupante a qualsiasi titolo.

Iter

La dichiarazione TARI deve essere presentata dal soggetto passivo, cioè da chi deve pagare il tributo, entro 90 giorni dalla data in cui il possesso, l'occupazione o la detenzione dei locali ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti (cambi di indirizzo, variazioni, cessazioni, ad esclusione di quelle riguardanti il numero dei componenti) ai fini della determinazione della tassa.

Le denunce di occupazione di locali presentate sono sempre valide finché il contribuente non presenta un'altra dichiarazione.

Pagamenti
La presentazione della pratica non prevede alcun pagamento

Moduli da compilare e documenti da allegare
Dichiarazione di inizio/variazione/cessazione di occupazione unità immobiliare ai fini TARI (Tassa Rifiuti) per utenze domestiche
Copia del documento d'identità
Planimetria catastale dei locali e delle aree
Documentazione necessaria a dimostrare il diritto alle riduzioni o esenzioni
Documentazione attestante il titolo di possesso
Documentazione attestante la chiusura delle utenze
Ultimo aggiornamento: 26/07/2018 14:51.24